Warning: Array to string conversion in /web/htdocs/www.cpiabologna.edu.it/home/sito/wp-includes/general-template.php on line 185
UNA SCUOLA DI PAROLE – PROGETTO FAMI 2021-2027 – CPIA 2 metropolitano di Bologna "Eduard C. Lindeman"

UNA SCUOLA DI PAROLE – PROGETTO FAMI 2021-2027

Anno scolastico

FAMI 2021-2027 - O.S. 2 - Migrazione legale/Integrazione - Interventi di rafforzamento dell'integrazione scolastica di alunni e studenti di Paesi terzi 2023-26

Presentazione

Data

dal 31 Maggio 2024 al 31 Maggio 2027

Descrizione del progetto

Il progetto, di cui il CPIA 2 metropolitano di Bologna è capofila regionale su delega dell’USR per l’Emilia Romagna, prevede un partenariato di 12 Istituzioni scolastiche e 2 Enti del Terzo Settore.

Governance

CPIA 2 metropolitano di Bologna: Istituto capofila

USR per l’Emilia Romagna: partner obbligatorio

2° Circolo didattico di Piacenza: partner

IC “Micheli” di Parma: partner

IIS Nobili di Reggio Emilia: partner

IC “Da Vinci” di Reggio Emilia: partner

IPSIA “Corni” di Modena: partner

IC 8 Modena: partner

IIS Aldini-Valeriani di Bologna: partner

IC 10 di Bologna: partner

IC “Il Guercino” di Cento: partner

IC “Matteucci” di Faenza: partner

IC 3 “Prati-Don Pippo” di Forlì: partner

IC “Fermi” di Rimini: partner

Consorzio di cooperative L’Arcolaio: partner

CIDAS, Società cooperativa: partner

 

 

 

Obiettivi specifici

– Miglioramento delle competenze civico-linguistiche degli alunni di Paesi terzi attraverso la realizzazione di corsi di lingua italiana a tutti i livelli (da alfa/pre A1 a B2 del QCER) e di cittadinanza attiva (educazione civica) con particolare attenzione ai preadolescenti e agli adolescenti neoarrivati (NAI) e ai MSNA.

– Coinvolgimento attivo delle famiglie ai processi di apprendimento dei figli anche mediante servizi di informazione funzionali all’inserimento scolastico e sull’organizzazione della scuola, aumento delle conoscenze sull’organizzazione della scuola; miglioramento della partecipazione dei genitori, creazione di spazi di ascolto per genitori cittadini di paesi terzi;

– Promozione di attività interculturali nelle scuole situate in contesti periferici e a forte complessità multiculturale e sociale.

– Prevenzione dell’insuccesso, del ritardo e della dispersione scolastica e attraverso la realizzazione di supporto alla didattica e laboratori di contrasto alla dispersione, anche nei mesi estivi.

aggiornare le competenze dei docenti in didattica dell’italiano come L2, qualificare quelli non formati nelle
scuole e nel terzo settore.

Obiettivi

Rafforzamento delle politiche di integrazione scolastica di alunni e studenti di paesi terzi iscritti nelle scuole di ogni ordine e grado dell'Emilia Romagna, nonché del miglioramento dei servizi offerti dal sistema scolastico regionale con particolare attenzione ai contesti multiculturali e periferici.

Coinvolgimento delle famiglie degli alunni e la formazione degli insegnanti.

Miglioramento dell'integrazione scolastica degli alunni di Paesi terzi frequentanti le scuole dell'Emilia Romagna

Partecipanti

Alunne e alunni di Paesi terzi delle Istituzioni scolastiche dell'Emilia Romagna, dalla scuola dell'Infanzia fino alla secondaria di secondo grado

Genitori e famiglie di Paesi terzi

Docenti e insegnanti

Documenti

Schede progetto correlate