Si svolgerà a Siena, negli spazi dell’Università per Stranieri, dal 25 al 27 settembre 2019, la terza edizione di FIERIDA, la più importante manifestazione sull’Istruzione degli Adulti del nostro Paese.

Tre giorni di attività, seminari, tavole rotonde, workshop formativi, spazi espositivi nel corso dei quali dirigenti e docenti dei CPIA si confronteranno su temi e questioni strategiche del nuovo sistema insieme con ospiti, esperti, rappresentanti del MIUR e di altre Amministrazioni, Università, Enti e associazioni. Una grande “vetrina” nazionale in cui raccontare esperienze e riflettere sugli orizzonti dell’apprendimento degli adulti.

L’articolazione del programma consente ai docenti dei CPIA e delle scuole superioricon percorsi di secondo livello, a studenti, a ricercatori, a operatori del terzo settore e dell’educazione degli adulti di partecipare ai numerosi eventi programmati. Nelle sessioni workshop i CPIA condivideranno progetti ed esperienze realizzate nei territori: dall’istruzione in carcere alle attività di ampliamento dell’offerta formativa, dai percorsi integrati alla fruizione a distanza e alla documentazione di pratiche didattiche. Nello spazio espositivo le case editrici del settore presenteranno le ultime novità editoriali. Nelle sessioni istituzionali verranno approfonditi i temi dell’apprendimento permanente, delle competenze non formali e informali, della progettazione europea – con la partecipazione dell’agenzia Erasmus+ – nonché gli esiti e le prospettive del progetto nazionale di educazione finanziaria rivolto ai docenti.

Quest’anno FIERIDA ospita il seminario residenziale di formazione Leonardo Visionario organizzato che arricchirà il programma con temi legati alle tecnologie educative e allaprogettazione degli ambienti di apprendimento per i CPIA (Aule Agorà, blendedlearning, Open badges).

L’accesso è libero previa registrazione online obbligatoria compilando il modulo al seguente link: https://forms.gle/Rg7RSZh5RczPjbrx8

Scarica il programma completo  Libretto fierIDA_ver4defOK2web

Ulteriori informazioni sul sito www.ridap.eu

Condividi sui social: